IO L’HO VISTA COSI’ di Carlo Nardi

Alessandroni

OSIMANA: BUONA LA PRIMA…ASPETTANDO LA SECONDA.

Pronti, via, anzi no! Ancora una volta si fermano i campionati dilettantistici e l’Osimana non ha neanche il tempo di gustarsi la prima vittoria che già il campionato si ferma. Una vittoria striminzita nel risultato ma netta dal punto di vista del gioco e delle occasioni create. Solo la giornata di grazia dell’estremo ospite, il 2001 Massaccesi, non ha consentito di chiudere prima la partita e di esordire con un risultato che poteva essere tranquillamente molto più rotondo.

Mobili manda in campo un 3 – 5 – 2, che spesso si trasforma in 3 – 4 – 1- 2 e che è un misto di esperienza e spregiudicatezza.

Davanti a Chiodini si schierano Gatto e Bellucci, diretti dall’esperienza di Patrizi. In mediana, esterni Andreucci a destra e Madonna a sinistra. In mezzo Calvigioni, Proesmans  supportano Camillucci, più avanzato ad imbeccare le due punte, Alessandroni e Donzelli.

Pronti, via ed è già gol, anzi no, perché la precisissima imbecca di un ispirato Proesmans a Donzelli, non viene sfruttata a dovere da quest’ultimo che spara sul portiere in uscita. E’ solo il secondo minuto di gioco e l’Osimana fa capire ai neopromossi ospiti le intenzioni di giornata.

Si riparte: pronti via e gol! Stavolta buono e bello: Madonna lancia Donzelli che, dalla sinistra,  si fa perdonare l’errore precedente ed imbecca Alessandroni. Questi come un fulmine irrompe sul primo palo e porta in vantaggio i locali. Corre il sesto minuto e si profuma aria di goleada.

L’Osimana va sul velluto in virtù di un centrocampo padrone della situazione dove Proesmans, Calvigioni e Camillucci, si alternano in trame, recuperi e ripartenze di ottima fattura. Con questo centrocampo così bene armonizzato e dinamico ne guadagna anche la difesa, diretta con tranquillità ed esperienza da Patrizi e mai in affanno.

Poi al 14’ circa Proesmans subisce un brutto fallo da dietro e la caviglia già malandata ne risente pesantemente tanto che, dopo un primo tentativo di rimettersi in gioco, esce zoppicante per far posto al ritorno di Leo Baro. L’Osimana continua a macinare gioco e le occasioni fioccano. Alessandroni ingaggia un personalissimo duello con l’estremo ospite che non gli perdona il gol e, almeno in tre occasioni, gli para anche l’imparabile, risultando abbondantemente il migliore tra i 22 in campo. A fine gara si conteranno cinque chiarissime occasioni da gol non sfruttate di giallorossi e su questo Mobili dovrà lavorare.

Nel secondo tempo la Cluentina cresce nell’intensità di gioco consapevole di essere ancora in partita ma di fatto non procura mai grandi preoccupazioni a Chiodini e company. Anzi, è proprio l’Osimana a sfiorare il raddoppio con Madonna che , assistito da Andreucci, fa partire una bordata deviata ancora da Massaccesi.

Mobili inserisce forze fresche sostituendo gli esterni Madonna ed Andreucci, ottimi entrambi, con Pasquini e Cavezzi. Poi toccherà a Pizzuto dare il cambio ad un sempre sicuro Gatto. Nulla più fino al termine di una gara che l’Osimana meritava di vincere con un risultato più rotondo. Sugli scudi Proesmans, fino a quando è stato in campo, poi un immenso Calvigioni, vero uomo ovunque. Buone le prove di Andreucci e Madonna. Una menzione particolare per i graditissimi ritorni delle ‘bandiere giallorosse’ Baro e Castorina, quest’ultimo subentrato nel finale a Donzelli, sia per la prestazione che per il significato affettivo che travalica quello agonistico.

Buona la prima insomma, ma…a quando la seconda?

Carlo Nardi

BENVENUTO ALESSANDRO

Usd Osimana è lieta di comunicare che Alessandro Pizzuto è un nuovo giocatore giallorosso. Accordo definito nelle ultime ore con la Recanatese a titolo temporaneo. Difensore, classe 2001 ha già svolto gli ultimi allenamenti con i nuovi compagni di squadra ed è a disposizione di Mr. Mobili. Benvenuto Alessandro !!

PORTE APERTE AL DIANA

Sabato 24 Ottobre, fischio d’inizio alle ore 15:30, parte l’avventura della nuova Osimana 2020/21. Avversario di turno la Cluentina. Grande attesa per vedere (finalmente) all’opera l’Osimana, una formazione completamente rinnovata, con base nostrana ed arrivi importanti, perfettamente integrati. Dopo mesi di allenamenti, dove non ci siamo fatti mancare neanche una quarantena di gruppo, finalmente i giallorossi si presentano al proprio pubblico. Grandi sforzi e peripezie, per aprire le porte del Diana a 200 spettatori, non senza limitazioni di comportamento e regole ferree Covid da rispettare. Istruzioni per l’uso:

INGRESSO UNICO: Porta principale, Piazzale Bellini

USCITA UNICA: Via Olimpia

Per facilitare il deflusso, alle 16:45, le 2 porte saranno invertite e si uscirà da Piazzale Bellini

APERTURA CANCELLI: Ore 14:45

INGRESSO CON DISTANZIAMENTO, SIA ALLA BIGLIETTERIA CHE ALLA PORTA D’INGRESSO, dove verranno rilevate generalità e preso temperatura corporea. Verrà attivato un INGRESSO VELOCE per chi in possesso di un biglietto con già scritto: NOME, COGNOME e NUMERO DI TELEFONO al quale verrà aggiunto il dato della temperatura e conservato come da normativa per 15 giorni nella segreteria della Società.

All’interno dello Stadio, si dovrà osservare il DISTANZIAMENTO di 1 METRO, tra ogni individuo, eccezion fatta per familiari o conviventi. A tal proposito si prega di osservare tali imposizioni e non creare ulteriori difficoltà agli steward addetti.

OBBLIGO DI INDOSSARE LA MASCHERINA

L’Osimana raccomanda di attenersi scrupolosamente a tali disposizioni di legge per non vanificare tanti sforzi compiuti per consentire la presenza del pubblico allo Stadio e per il rispetto della salute altrui.

ECCO IL CALENDARIO

Tratto dal sito Tribuna Stadio

Debutto casalingo per i ragazzi di Mr. Mobili, sabato 24 Ottobre allo Stadio Diana. Sarà una festa intima o avremo il nostro pubblico?

L’OSIMANA CI PIACE

Il penalty reclamato da Alessandroni

Amichevole di lusso, quella andata in scena ieri pomeriggio allo Stadio Diana, tra i ragazzi di Mr. Mobili e la corazzata Anconitana. Bella partita dei giallorossi, che per i 60 minuti che avevano nelle gambe hanno retto il confronto contro la quotata avversaria, tenendo bene il campo, con fraseggi palla a terra, soffrendo poco in fase difensiva e sempre pericolosa in avanti con il duo Alessandroni – Donzelli e le accelerazioni del solito Pasquini. Spicca a centrocampo la classe di Cristiano Camillucci e le incursioni di Proesman e Madonna. Roccia e leader della difesa, Luca Patrizi, supportato dal sempre attento Bellucci e da Gianluca Gatto. Buona prova anche dell’altro under Andreucci. Pomeriggio tranquillo per Mauro Chiodini, che comunque si è fatto trovare pronto all’uscita su un paio di incursioni doriche. Bene, molto bene dunque. Dispiace per gli spalti vuoti e la cornice di pubblico che sicuramente avrebbe dato lustro all’evento e tutto sommato anche per i gran titoli di giornali e testate web ad evidenziare il 4 a 1 finale, non considerando che già nella prima frazione l’Osimana avrebbe potuto usufruire di un penalty, ottenuto poi ad inizio ripresa, magistralmente realizzato da Camillucci e che fino all’inizio della necessaria serie di sostituzioni e relativo ingresso degli esordienti under, quasi tutti della categoria Allievi, i giallorossi conducevano meritatamente per 1 a 0. Ma va bene così, considerando l’insolita preparazione condita da 2 settimane di quarantena e ripresa solo da 15 giorni. Recuperiamo i “positivi”, gli infortunati e continuiamo così. Giovedì a Recanati si replica, incontro arduo, ma non è quello che conta adesso.